Cromo

Il cromo è un oligoelemento essenziale che nel nostro organismo rafforza il funzionamento dell’insulina, abbassa la concentrazione di colesterolo nel sangue ed e’ di supporto nella controllo del peso corporeo.

Partecipa anche alla sintesi di alcune proteine ed è un elemento indispensabile per il metabolismo degli zuccheri il cui livello nel sangue subisce costanti cambiamenti per tutta la giornata. Il livello di zucchero nel sangue aumenta progressivamente per raggiungere il picco due ore dopo la consumazione del pasto, per poi tornare al livello precedenti. L’aumento della concentrazione di glucosio nel sangue stimola la secrezione di insulina che causa la metabolizzazione del glucosio la cui concentrazione nel sangue quindi viene progressivamente ridotta. La concentrazione di glucosio nel sangue si riduce anche durante l’attività fisica poiche’ i muscoli utilizzano il glucosio per produrre l’energia.

L’insulina responsabile della regolazione della concentrazione di glucosio nel sangue, v iene prodotta dal pancreas e permette al glucosio di entrare nelle cellule nelle quali viene utilizzato per la produzione di energia o immaganizzato. Il controllo glicemico è fortemente dipendente dalla presenza di vitamine e minerali: per la produzione di insulina è particolarmente importante la presenza di vitamina B6 e lo zinco. Quest’ ultimo stimola efficacemente le prestazioni dell’insulina e favorisce la presenza di cromo in quantità significativa.

Come funziona il cromo

Il fabbisogno giornaliero di cromo è compreso tra 50 e 200 µg, la sua mancanza può causare intolleranza al glucosio. Il cromo si trova in natura in molte altre erbe aromatiche e spezie, ma in quantità maggiore è presente in: pepe nero, lievito di birra, funghi, cereali ed in alcune verdure.

Con la purificazione del grano viene eliminata una quota importante del cromo naturale. Un’ulteriore perdità delle sue proprietà naturali avviene con la lavorazione degli alimenti. Il cibo spesso non può soddisfare le esigenze quotidiane di cromo dal nostro corpo, la sua carenza può essere evitata con l’utilizzo di integratori alimentari. La carenza di cromo può essere causata anche da un consumo eccessivo di zucchero, che può aumentare il rischio di sviluppare il diabete. La mancanza di cromo aumenta con l’età perchè la dieta quotidiana delle persone anziane è spesso carente di alimenti che lo contengono.

L’aggiunta di cromo aiuta a regolare il giusto equilibrio di zucchero nel sangue ed evitare il calo improvviso dovuto alla mancata assunzione dello zucchero nell’organismo. Il cromo stimola l’efficacia dell’insulina e quindi il suo utilizzo è consigliato soprattutto alle persone affette da diabete. E’ sempre consigliato controllare la propria dieta e verificare le necessità del proprio organismo. Molti pazienti con diabete possono regolare il livello dello zucchero con un dose di insulina più bassa se accompagnata con una dieta appropriata. L’assunzione regolare di cromo puo’ evitare la necessità di introdurre più insulina di quanto necessario. Il cromo inoltre influisce sulla concentrazione del colesterolo nel sangue e non solo: aiuta anche ad abbassare i trigliceridi conseguentemente stimola la presenza di lipoproteine ad alta densità, ovvero il “colesterolo buono” (HDL).

Il cromo è particolarmente raccomandato agli sportivi, che a causa di intensi allenamenti devono sempre tenere sotto controllo il fabbisogno di energia (e quindi di zuccheri). Un deficit di cromo nel sangue, può ridurre la forza muscolare. Gli scienziati hanno osservato, al contrario di quanto si pensava, che il consumo supplementare di cromo può favorire l’aumento di massa muscolare e può stimolare l’organismo ed eliminare i depositi di grasso. Molti atleti di oggi ricorrono all’utilizzo regolare di cromo ed altri minerali che normalmente vanno persi con l’attività fisica. Il cromo utilizzato è in forma di “cromo picolinato”, un integratore dietetico considerato la migliore fonte di cromo in quanto presenta la massima biodisponibilità e può essere assorbito dal corpo umano in modo ottimale.

Il cromo ha suscitato molto interesse per il fatto che il suo consumo può regolare il peso corporeo. Il cromo potenziando l’effetto dell’insulina, favorirebbe allo tempo  stesso l’anabolismo proteico e la termogenesi (processo metabolico che consiste nella produzione di calore da parte dell’organismo). La termogenesi può aumentare la sensibilità delle cellule del corpo all’insulina e favorire il loro coinvogimento nel metabolismo delle proteine che, in sinergia con il cromo, accelerano il consumo dei depositi di grasso e aumentano la costruzione di massa muscolare.